Controlli intensificati a Pasqua e Pasquetta: parola di Musumeci

Controlli intensificati a Pasqua e Pasquetta: parola di Musumeci

Il presidente della Regione Nello Musumeci ordina la stretta nei controlli per il fine settimana di Pasqua e Pasquetta. Per arginare eventuali voglie insorgenti di uscita, anche perché favorite dal bel tempo che si annuncia, il presidente della Regione impone una limitazione delle uscite e consente solo quelle per gli acquisti essenziali, “ad eccezione di quelle per i farmaci”. Si potrà, infatti, uscire solo una sola volta al giorno e solo un componente del nucleo familiare. Non sarà neppure consentito consegnare cibo a domicilio durante le domeniche e i giorni festivi. Una stretta alla quale fanno eccezione solo le consegne di farmaci e di prodotti editoriali. La nuova ordinanza prevede poi l’obbligo di utilizzare mascherine, guanti monouso e igienizzante per “gli operatori” dei negozi di generi alimentari, anche all’aperto, ed impone che tutti indossino la mascherina “o un altro adeguato accessorio” in tutti i luoghi che impediscono di mantenere la distanza di un metro. Musumeci, inoltre, rilancia sulla chiusura dello Stretto: da venerdì al giorno di Pasquetta il transito via mare dalla Sicilia alla Calabria e viceversa è consentito solo ai pendolari, agli operatori sanitari e agli appartenenti alle forze dell’ordine e alle forze armate.