La Sicilia potrebbe essere la prima a battere il coronavirus

La Sicilia potrebbe essere la prima a battere il coronavirus

La Sicilia potrebbe essere la prima regione a superare l’emergenza coronavirus. Arriva dal Dipartimento di Scienze economiche e statistiche dell’Università di Palermo quella che sembra essere più che una previsione. I ricercatori che lavorano sui dati giornalieri ed elaborano grafici e curve di andamento dell’impatto del virus ritengono che entro il 15 aprile si potrebbe avere una media di nuovi contagi trascurabile, pari a 10 casi in più al giorno. La previsione è da prendere con la dovuta cautela, ma è frutto di uno studio che ha ha preso in esame l’epidemia dalla fine di febbraio e valutato l’impatto delle misure di contenimento e distanziamento sociali.

La risposta è che la Sicilia potrebbe uscire dall’emergenza prima del resto del Sud e dell’intero Paese. In base alle stime, infatti, nell’Isola, dove oggi si contano 1.815 attuali positivi contagiati, tra mercoledì e sabato il numero medio di nuovi contagiati al giorno dovrebbe scendere a 20 e si dovrebbe arrivare a 10 entro tra l’8 e il 15 aprile. Secondo il gruppo di ricercatori, formato da Andrea Consiglio, Vito Muggeo, Gianluca Sottile, Vincenzo Genova, Giorgio Bertolazzi e Mariano Porcu, la previsione di metà aprile è plausibile, ma a condizione che le restrizioni siano osservate in modo puntuale.