Tre viceministri e altrettanti sottosegretari siciliani nel governo

Tre viceministri e altrettanti sottosegretari siciliani nel governo

Tre viceministri e altrettanti sottosegretari siciliani nel governo Conte. In tutto 6 siciliani, ma tutti di casacca pentastellata, è infatti rimasto all’asciutto il Pd. L’ufficializzazione della lista di viceministri (6 in quota M5S, 4 del Pd) e sottosgretari (42 i sottosegretari nominati: 21 quelli di M5s, 18 i Dem, 2 i rappresentanti di Leu, 1 del Maie). La novità più attesa é stata confermata con la nomina di Giancarlo Cancelleri quale viceministro alle Infrastrutture. Un incarico importante per il leader M5S nisseno che potrà così battersi in prima fila e con responsabilità per le infrastrutture siciliane, ed in particolare per il completamento della Ragusa Catania, della Siracusa Gela, della Agrigento Caltanissetta ed in genere della disastrata viabilità. Vito Crimi, palermitano, senatore, già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, va agli interni. Manlio Di Stefano, sottosegretario, resta agli Esteri, all’Economia è sottosegretario Alessio Villarosa di Barcellona Pozzo di Gotto, Al Lavoro il palermitano Steni Di Piazza . All’Istruzione la siracusana Lucia Azzolina (M5S).