La Sicilia primeggia per numero di palestre e circoli sportivi

La Sicilia primeggia per numero di palestre e circoli sportivi

Sicilia ai primi posti per numero di palestre e circoli sportivi. Lo dice il rapporto di Unioncamere che nell’esame del periodo che da dal 30 giugno 2014 al 30 giugno scorso il saldo fra aperture e chiusure di palestre ben 230 si trovano in Sicilia. Il dettaglio regionale offre un quadro ricco in quanto a tipologia di offerta. Le Camere di commercio siciliane allo scorso 30 giugno hanno registrato come attive un totale di 1.190 strutture (su 23.380 nel Paese), di cui 342 che gestiscono impianti sportivi come piscine, stadi e strutture polivalenti; 203 club sportivi, 257 palestre e 388 fra enti, associazioni e organizzazioni sportive e organizzatori di eventi. Delle 230 nuove attività che risultano dal saldo fra aperture e chiusure negli ultimi cinque anni, 43 sono gestioni di impianti, 53 i club sportivi, 19 le palestre e 115 gli enti sportivi. In termini percentuali, il saldo è del +24%, con questo dettaglio: gestori di impianti +14,4%, club sportivi +35,3%, palestre +8%, associazioni ed enti +42,1%. Nella classifica provinciale nazionale per nuove aperture, Palermo è fra le più dinamiche in Italia, al tredicesimo posto, con 310 imprese registrate, in crescita di 68 unità rispetto al 2014. Segue Messina in 28ma posizione, con 206 strutture (+46), a stretto giro Catania sul 33° gradino con 213 aziende (in crescita di 41 rispetto al 2014). Così le altre province dell’Isola: Trapani, 152 (+34); Siracusa, 97 (+21); Agrigento, 63 (+8). Tutte in fondo alla classifica le altre: Caltanissetta, 49 (+7); Enna, 20 (+5); Ragusa, 80 (stabile rispetto al 30 giugno 2014). In Italia la Lombardia è la regione più “in forma”, con oltre 4mila attività registrate e con incrementi di tutto rilievo nel periodo considerato, sia tra le palestre, sia tra i club sportivi. Seguono a distanza Lazio (quasi 3.000 attività) ed Emilia Romagna (oltre 2.000).