Dolosi gli incendi notturni a Monreale: sgomberate 70 persone

Dolosi gli incendi notturni a Monreale: sgomberate 70 persone

«Gli incendi a Monreale e San Martino delle Scale sono certamente dolosi. Sono stati trovati 3 punti di fuoco distanti tra loro». Lo dice Filippo Principato, dirigente generale del Corpo forestale della Regione Siciliana, che, insieme all’assessore al Territorio Totò Cordaro, ha trascorso la notte nei luoghi degli incendi. «E’ quantomeno sospetto – aggiunge – che attorno a Palermo, nello stesso momento, siano divampati gli incendi. Alla luce di quanto stiamo accertando, pare possa esserci stata una regia». 60 ettari di terreno, 2 case in fumo e un numero ancora imprecisato di auto è il primo bilancio dei danni causati dagli incendi che la scorsa notte hanno accerchiato Monreale e che hanno portato allo sgombero temporaneo di 70 persone, le quali, in parte, sono già rientrate nelle proprie abitazioni. Mentre sono ancora in corso di accertamento i danni riportati dal patrimonio boschivo, che ha colpito in modo rilevante la zona di Monte Caputo.

Durante la notte, quando gli elicotteri e i Canadair non possono essere utilizzati, il lavoro degli uomini del Corpo forestale, dei Vigili del fuoco, della Protezione civile, dell’Arma dei carabinieri e della Polizia di stato ha consentito di salvare l’abitato di Monreale dalle fiamme e di mettere in sicurezza la popolazione. Dell’alba sono ripresi anche gli interventi con i mezzi aerei. Attualmente, in tutta l’area del Palermitano, sono in azione 3 elicotteri e 4 Canadair.