Etna di nuovo in eruzione: livello “giallo” della protezione civile

Etna di nuovo in eruzione: livello “giallo” della protezione civile

Etna in attività e la Protezione civile fa scattare il livello “giallo”. Stato di attenzione dunque sul vulcano che da sabato ha ricominciato la sua attività a causa di una frattura eruttiva alla base del nuovo Cratere di Sud Est. Si tratta di una colata bene alimentata fuoriesce dall’apertura dirigendosi verso il versante sud del vulcano. Il fronte più avanzato ha raggiunto quota 2.600 metri. L’innalzamento del livello di allerta determina il potenziamento del sistema di monitoraggio del Vulcano e l’attivazione di un raccordo informativo costante tra la comunità scientifica e le altre componenti e strutture operative del Servizio nazionale della protezione civile. Tale valutazione – spiega la Protezione civile – è basata sulle segnalazioni delle fenomenologie e sulle valutazioni di pericolosità rese disponibili dai Centri di competenza che per l’Etna sono l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Osservatorio Etneo e Sezione di Palermo) e il Dipartimento Scienza della Terra dell’Università di Firenze. Allo stato attuale il traffico da e per l’aeroporto di Catania non ha avuto problemi e la Sac ha potuto assicurare l’ordinaria amministrazione. La situazione resta comunque sotto controllo alla luce delle possibili, repentine cambiamenti nell’attività eruttiva e nei flussi del vento.