Fiamme a Marina di Priolo: spiaggia evacuata per precauzione

Fiamme a Marina di Priolo: spiaggia evacuata per precauzione

Bruciano le saline di Priolo Gargallo, evacuata a scopo precauzionale la spiaggia di Marina di Priolo, lambita la zona industriale. Una giornata infernale per il Comune dell’hinterland, che vede dalle 11 di mercoledì mattina al lavoro Vigili del fuoco, Canadair, Forestale e Protezione civile cercare di domare il fuoco che, complice il forte vento, sta bruciando su tutto il litorale. L’incendio ha totalmente distrutto la vegetazione delle Saline di Priolo, con la Lipu, ente gestore, che non è nemmeno riuscito a entrare per fare la conta dei danni.

Una densa coltre di fumo nero ha invaso l’intero paese e la spiaggia, dove i bagnanti sono stati evacuati per evitare intossicazioni. Le alte temperature e il vento stanno contribuendo ad alimentare dei pericolosi focolai di incendio nelle aree a ridosso della zona industriale, del petrolchimico, della centrale Archimede e di Ias e nei pressi dell’autostrada e delle strade statali e provinciali. Al momento, però resta sotto controllo.

Ulteriori uomini e mezzi in arrivo per far fronte al vasto incendio che sta devastando il territorio. Il sindaco, Pippo Gianni, si trova sul posto per aiutare il coordinamento dei soccorsi. Il primo cittadino ha chiesto al responsabile regionale della Protezione civile, Calogero Foti, l’invio urgente di ulteriori mezzi aerei che andranno ad aggiungersi a quelli già in dotazione ed è in costante contatto con la Prefettura.

A Siracusa invece un incendio in via Pasquale Salibra, alla Pizzuta, ha inizialmente interessato alcune abitazioni. Adesso l’incendio è domato e i vigili del fuoco si stanno occupando di bonificare il sito ma non risultano feriti al momento.

Siracusanews