Scoperta barca a vela con 5 tonnellate di droga del valore di 50 milioni di euro: 3 arresti

Scoperta barca a vela con 5 tonnellate di droga del valore di 50 milioni di euro: 3 arresti

Un carico di oltre 5 tonnellate di hashish trasportato su una barca a vela è stato sequestrato dalla guardia di finanza. I militari hanno arrestato 3 membri dell’equipaggio, tutti cittadini turchi. A bordo sono stati trovati 187 colli di iuta contenenti la droga, riportanti 6 tipologie differenti di loghi, tra i quali spicca quello che imita l’emblema di una nota casa automobilistica. La droga sequestrata era destinata ai consumatori europei e avrebbe potuto fruttare, nel mercato illecito dello spaccio al minuto, circa 50 milioni di euro.

Gli esperti antidroga di Spagna, Francia e Italia da tempo stavano collaborando per colpire le organizzazioni internazionali nel momento di maggiore vulnerabilità, durante la rotta delle imbarcazioni cariche di hashish dal Marocco verso oriente. Nel caso di questa barca a vela, un monoalbero di 12 metri battente bandiera Turca, è stata individuata dalle autorità francesi che ne hanno segnalato la presenza nel canale di Sardegna. L’imbarcazione era stata già oggetto di indagine da parte della vigilanza Aduanera spagnola e della Douane francaise.

In meno di due ore, le unità aeree e navali del comando operativo aeronavale di pratica di mare, sono state indirizzate verso l’imbarcazione, che è stata dapprima controllata dall’alto dall’aereo Atr 42 del corpo. Poi 2 pattugliatori l’hanno agganciata a circa 96 miglia da Marettimo.