Assemblea dei soci Sac ha eletto nuova governance aeroporto Catania. Gambuzza al vertice

Assemblea dei soci Sac ha eletto nuova governance aeroporto Catania. Gambuzza al vertice

Cambiamento, ma non troppo. L’assemblea dei soci di Sac ha eletto la nuova governance dell’Aeroporto di Catania. Nico Torrisi resta al suo posto di amministratore delegato anche per il prossimo triennio. La novità è al vertice della società che gestisce Fontanarossa, con l’elezione dello sciclitano Sandro Gambuzza (da sx nella foto con Torrisi), 57 anni, imprenditore agricolo, già presidente della Camera di Commercio di Ragusa e tuttora componente della giunta della Camera di Commercio del sud est Sicilia. Gambuzza è rappresentante di Confagricoltura e prende il posto di Daniela Baglieri, docente universitaria di Messina. Le nomine del nuovo Cda sono state completate con Fabio Scaccia, imprenditore del settore farmaceutico e Giovanna Candura, già assessore regionale all’Industria e commissario della Camera di Commercio di Caltanissetta. E’ stata riconfermata è Daniela La Porta.

All’Assemblea dei soci che ha eletto il nuovo CdA e votato il bilancio di esercizio 2018 erano presenti Pietro Agen (Presidente della Camera di Commercio del Sud-Est Sicilia), il sindaco di Catania Salvo Pogliese (anche nella veste di sindaco della Città Metropolitana) e Giovanni Perino (in rappresentanza dell’Irsap). Alla Sac toccherà ora gestire la partecipazione maggioritaria in Soaco, la società di gestione dell’aeroporto di Comiso alla cui guida dovrebe andare Rosario di Bennardo, imprenditore del settore turismo e già amministratore delegato di Soaco. Si completerà così il nuovo assetto dei due aeroporti della Sicilia orientale anche se nella visione del presidnete della regione Nello Musumeci la Sac dovrebbe anche entrare nella gestione della Airgest, la società di gestione dell’aeroporto di Trapani per risollevarne le sorti.

L’assemblea dei soci ha poi approvato il bilancio 2018, che si è chiuso con con un utile di esercizio di 11,223 milioni di euro al netto delle imposte, con una crescita del 29 per cento rispetto all’anno precedente. Nel corso del 2018, Sac ha effettuato investimenti in autofinanziamento per 7.296.584 euro, di cui 418.000 euro per i piani di sviluppo e due milioni 717.000 euro per interventi sui due terminal. Il triennio 2016-2018 ha fatto registrare una notevole crescita del numero dei passeggeri, che sono aumentati dai 7.914.117 del 2016 ai 9.933.318 del 2018 (+25,51%).

Tra questi, i passeggeri nazionali sono passati dai 5.431.185 del 2016 ai 6.454.456 del 2018 (+ 18,84%) e quelli internazionali dai 2.470.596 del 2016 ai 3.449.695 del 2018 (+ 39,63%). Nell’ambito internazionale, i passeggeri di provenienza UE sono passati dai 2.312.380 del 2016 ai 3.179.070 del 2018 (+37,48%) e quelli di provenienza extra-UE sono passati dai 158.216 del 2016 ai 270.625 del 2018 (+71,05%).