Influenza in Italia: salgono a 78 i morti mentre i casi gravi sono 431, tra cui 7 donne incinte

Influenza in Italia: salgono a 78 i morti mentre i casi gravi sono 431, tra cui 7 donne incinte

Salgono a 78 i morti e a 431 i casi gravi di influenza segnalati da ottobre 2018 a oggi in Italia, tra cui 7 donne in gravidanza. Lo segnala il nuovo bollettino Flunews Italia, a cura dell’Istituto superiore di sanità (Iss). I casi gravi sono stati segnalati, finora, da 19 Regioni e Province autonome. Il 61% è di sesso maschile e il 75% dei casi si è verificato in soggetti di età pari o superiore a 50 anni. Nell’82% dei casi gravi e nell’85% dei deceduti era presente almeno una condizione di rischio preesistente (diabete, tumori, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche, obesità, ecc.) e l’82% dei casi risulta non vaccinato. Sette casi gravi si sono verificati in donne in stato di gravidanza.

Tutti i casi, riporta il bollettino dell’Iss, sono stati ricoverati in una Unità di Terapia Intensiva e 310 sono stati intubati. Tutti i casi, riporta il bollettino dell’Iss, sono stati ricoverati in una Unità di Terapia Intensiva e 310 sono stati intubati. Insomma, anche da il nuovo bollettino Flunews Italia arriva un monito a non sottovalutare l’influenza, evidenzia Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, che sottolinea come ancora oggi costituisca una delle cause principali di decessi tra i bambini ed anziani o comunque soggetti immunodepressi. La Sicilia è stata tra le regioni più colpite, mentre in territorio ibleo i dati sono più o meno nella norma e non si sono registrati decessi o casi particolarmente gravi.