Ancora clima teso in consiglio: Aiello “rifiuta” il presidente

Ancora clima teso in consiglio: Aiello “rifiuta” il presidente

Ad oltre un mese dalle elezioni la città non ha ufficialmente un sindaco insediato. Il consiglio comunale continua a essere paralizzato dopo la vicenda legata all’elezione del presidente e il primo cittadino Francesco Aiello si astiene dal partecipare ai lavori. Nella seduta del consiglio il consigliere Salvatore Artini ha spiegato il perché dell’assenza di Aiello: “Il sindaco non vuole giurare con un presidente che non è espressione della maggioranza”. Aiello fa dunque catenaccio e non riconosce Alfredo Vinciguerra quale presidente. Tutto bloccato quindi e lo “spettacolo” offerto a Palazzo Iacono non è dei più eleganti, visto che il filo conduttore sono polemiche, contrapposizioni e schermaglie mentre la città segue con distacco quanto accade. A rappresentare l’amministrazione in assenza del sindaco gli assessori Giuseppe Nicastro e Cesare Campailla, nel doppio ruolo di consiglieri, ma serve a poco. La seduta si chiude con la comunicazione ufficiale del consigliere Marco Greco: “Abbiamo già presentato la richiesta dell’annullamento in autotutela della deliberazione dell’elezione del presidente del Consiglio”. Che alla prossima sia dunque la volta buona per cominciare?