A Pozzallo bilancio di previsione approvato e tasse invariate

Approvato, dopo 8 sedute e con l’assenza dei consiglieri di opposizione, il bilancio di previsione dell’anno 2021-2023. Nello strumento finanziario, non sono previste nuove tasse, sono assicurati tutti i servizi sociali alla persona, vengono assicurate la manutenzione del verde pubblico e i servizi manutentivi. Nel bilancio approvato, non ci sono nuovi mutui e quindi nuovi prestiti, non sono previsti interessi bancari per anticipazioni di cassa, vi sono invece investimenti per milioni di euro per la realizzazione di opere pubbliche. Sono state inoltre ridotte in modo consistente le spese per il personale. Vengono rispettate le scadenze degli stipendi ai dipendenti che, a differenza del passato, saranno erogati con puntualità. Così come saranno rispettate le erogazioni delle somme del canone alla ditta che gestisce il servizio di raccolta rifiuti che garantirà, alle normali scadenze, gli stipendi agli operatori ecologici. Continua l’opera di risanamento dei conti pubblici. Dopo l’approvazione del Ministero dell’Interno e la definitiva approvazione, nel febbraio dello scorso anno, del piano di riequilibrio finanziario da parte della Corte dei Conti, si continua nella politica di sviluppo e nella realizzazione di opere pubbliche che sono finanziati esclusivamente dal Governo Nazionale, Regionale e con fondi europei. Il bilancio fu esitato dalla Giunta Municipale l’8 aprile di quest’anno, ma la sentenza della Corte Costituzionale 80/2021, non permise allora l’invio dello strumento finanziario al Consiglio Comunale. Come è noto la sentenza della Consulta riduceva il periodo del ripianamento del debito da 30 a 3 anni. Fortunatamente il Decreto Sostegni, approvato quest’anno dal Parlamento, riportava a 10 il numero di anni necessari al risanamento finanziario. Per il sindaco Roberto Ammatuna dunque “i approva il bilancio di previsione 2021 con i conti in ordine e nello stesso tempo si avvia una grande politica di sviluppo economico”.