Giannone agli sgoccioli: Scicli si prepara alle amministrative

Giannone agli sgoccioli: Scicli si prepara alle amministrative

Ormai quasi 5 anni fa Enzo Giannone si aggiudicò le elezioni amministrative al primo turno col 47% dei voti, vincendo a mani basse sui competitor Rita Trovato, Concetta Morana, Maria Borgia e Carmelo Vanasia, senza passare dal ballottaggio. Ora Giannone è agli sgoccioli del suo mandato che terminerà la prossima primavera, quando si terranno le nuove elezioni per eleggere il sindaco e il consiglio comunale. L’attuale sindaco si ricandiderà, a condizione che ci sia un centrosinistra unito. In questa direzione stanno lavorando i 10 gruppi politici racchiusi in quell’area politica. L’obiettivo è di inglobare nel grande progetto anche gli attuali sostenitori del sindaco. In primis Scicli Bene Comune, Laboratorio Scicli e Città aperta. Ci sarà un tentativo anche per convincere Stat Scicli, uscito improvvisamente dall’amministrazione comunale. Intanto Italia Viva e il Partito Socialista lanciano la proposta delle primarie di coalizione in seno al tavolo del centrosinistra in vista delle amministrative. Un’ipotesi che viene fuori dopo i numeri confronti che si sono tenuti nei giorni scorsi tra i rappresentanti dello schieramento. Si sta pensando a lanciare la proposta delle primarie di coalizione, che avranno un duplice scopo. Da un lato, fare in modo che la città sia coinvolta già dalla base per quanto riguarda l’idea di scegliere il proprio candidato. Dall’altro, ci sarà la possibilità di ascoltare nell’immediato la città.