Ciccio Aiello eletto sindaco di Vittoria per la settima volta

Sindaco per la settima volta. Francesco Aiello (foto) varcherà l’uscio di palazzo Iacono da primo cittadino grazie ai consensi che la città gli ha tributato al turno di ballottaggio. La festa in piazza del Popolo è già cominciata anche se non tutte le sezioni sono state scrutinate. Il distacco tra i due contendenti è di circa il 10 per cento per un distacco che si attesta, in attesa dei dati ufficiali sui due mila voti. Per Francesco Aiello, 75 anni, ex docente di Lettere in pensione, Ciccio per gli amici, è un ritorno alla grande dopo tre anni di commissariamento del comune che lo stesso Aiello ha a lungo contestato. “E’ la vittoria più bella –dice il neo sindaco- la più travagliata, la più combattuta, ma abbiamo girato pagina e questo è importante. Il mio primo atto è installare un gazebo davanti a Palazzo Iacono per una settimana per ricevere i cittadini. Voglio aprire il comune alla città”. Aiello è stato sindaco di Vittoria 6 volte. Tre volte ai tempi della prima Repubblica, e 3 volte da quando nel 1993 è entrata in vigore la legge sull’elezione diretta del sindaco: 1995, 1997, 2002. Nella sua lunga carriera politica, iniziata nelle file del Pci come consigliere comunale e poi sindaco la prima volta nel 1978, è stato anche deputato regionale e assessore regionale all’agricoltura.