La messa in sicurezza di via Fieramosca: bocciato Odg

La messa in sicurezza di via Fieramosca: bocciato Odg

Delusione tra la folta delegazione di cittadini residenti in via Ettore Fieramosca e nelle strade limitrofe che aveva voluto assistere, lunedì sera, alla seduta del consiglio comunale di Ragusa in cui si discuteva l’ordine del giorno presentato dal capogruppo M5S Sergio Firrincieli, sulla messa in sicurezza di un lungo tratto dell’arteria viaria in questione. La maggioranza consiliare ha difatti respinto l’ordine del giorno presentato dal M5S. I cittadini si erano impegnati nella raccolta di 500 firme proprio a supporto dell’ordine del giorno in questione che contemplava la realizzazione di marciapiedi, la creazione delle opere connesse, compresa l’installazione della segnaletica stradale a corredo. “Abbiamo chiesto e ottenuto una sospensione – afferma Firrincieli – nel corso della quale i cittadini hanno incontrato il sindaco Cassì a cui hanno chiarito in modo ancora più approfondito, in sala giunta, le loro richieste, alla presenza dei consiglieri di maggioranza e minoranza. Si è arrivati alla determinazione che, considerata l’eventuale lungaggine che comporterebbe il progetto in itinere relativo alle opere di interconnessione della metroferrovia, gli interventi sollecitati avranno certamente dei tempi che non potranno essere stringenti come l’urgenza che in questi casi s’impone. Ecco perché dal sindaco è arrivata una disponibilità parziale, quella cioè di mettere in sicurezza, nel frattempo, il sito con la realizzazione di apposite strisce laterali che delimitano la carreggiata, strisce pedonali per agevolare il passaggio dei pedoni oltre alla scerbatura dei margini dei cigli stradali per consentire ancora meglio il transito dei pedoni in piena sicurezza. Un compromesso raggiunto con l’amministrazione comunale in attesa, per l’appunto, delle opere di interconnessione della metroferrovia”. Firrincieli, però, evidenzia che, a fronte di tutto questo percorso, si è registrata un’unica nota stonata non da poco. “La maggioranza – prosegue il capogruppo – evidentemente, da qualche settimana, immersa nel mood del bocciamo tutto, ha detto no all’odg che, almeno in parte, qualche istante prima, in sala giunta, il sindaco aveva recepito. Vedendosi bocciare l’ordine del giorno che, di fatto, loro stessi hanno proposto – conclude Firrincieli – gli intervenuti non sono rimasti per nulla soddisfatti da questa visita alla casa comunale”.