Consiglio comunale in streaming, la maggioranza si chiude

Il consiglio comunale è finalmente visibile in streaming sul web, ma l’andamento dei lavori non piace al consigliere comunale M5S Marcello Medica, che esprime invece il suo rammarico per avere costatato ancora una volta il “Boicottaggio delle mie proposte che però vengono puntualmente fatte proprie dalla maggioranza. Sono un po’ amareggiato per questo comportamento ‘infantile’ e ‘immaturo’ della Maggioranza – conclude – ciò che conta comunque è che le idee del M5S passino, cosa già avvenuta più di una volta, non importa chi pianta le bandierine, a noi basta e soddisfa che le buone idee diventino comunque realtà a beneficio dei cittadini”.

Interviene anche il consigliere del Pd Giovanni Spadaro, che afferma: “Finalmente c’è lo streaming del consiglio comunale, un’altra opportunità per chi volesse seguire i dibattiti consiliari. Da notare purtroppo ancora una volta che non si riesce a trovare sintesi anche su refusi o migliorie che, come consiglieri comunali di minoranza, portiamo, di volta in volta, a conoscenza del civico consesso; il tutto è visto come opposizione e ostruzionismo, qualsiasi correzione e/o modifica, anche se trova il parere favorevole della posizione organizzativa, trova il diniego della maggioranza. Da parte nostra, tuttavia, continueremo a proporre, poiché il ruolo del consigliere è di agire per il bene della collettività”.

E infine, il consigliere di Modica 2038 Filippo Agosta dichiara: “Ancora una volta la maggioranza si arrocca nelle proprie posizioni di totale chiusura, bocciando tutte le proposte della minoranza. Dimostrando poi una totale assenza di iniziativa e fantasia, ancora una volta copia pedissequamente le proposte avanzate dal consigliere Medica”.