Si vota a maggio a Vittoria e negli altri comuni sciolti per mafia

A Vittoria non si voterà più a marzo, ma a maggio. Il provvedimento del consiglio dei ministri riguardante le elezioni nei comuni sciolti per mafia è stata recepita dall’assessorato regionale alle autonomie locali ed è ufficiale. In una nota l’assessore Marco Zambuto scrive: “La Regione si adeguerà alla scelta del Viminale in merito al rinvio delle elezioni nei Comuni sciolti per mafia. Una scelta fatta in un’ottica di armonizzazione istituzionale”. I comuni interessati in Sicilia sono Vittoria, S. Biagio Platani e Pachino. La triade prefettizia resterà di conseguenza in carica fino all’elezione del nuovo sindaco e del consiglio comunale totalizzando una presenza record di 33 mesi rispetto ai 24 di norma. Le date più plausibili per le elezioni sono domenica 16 maggio per il primo turno e, in caso di ballottaggio, domenica 30 maggio. Ovviamente covid permettendo: l’esito della pandemia potrebbe difatti portare a un nuovo slittamento. La buona notizia per i quattro candidati a sindaco è che non bisognerà rifare tutto daccapo per la raccolta delle firme finalizzata alla presentazione delle liste.