Referendum taglio parlamentari: a Ragusa e Modica alle ore 12 alle urne meno dell’8% dei votanti

Referendum taglio parlamentari: a Ragusa e Modica alle ore 12 alle urne meno dell’8% dei votanti

Alle ore 7 di oggi, domenica 20 settembre, seggi aperti nelle 71 sezioni dislocate nel territorio comunale di Ragusa in occasione della prima giornata di votazioni del referendum confermativo del testo di legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione, in materia di riduzione del numero dei parlamentari”.

Alle ore 12 si è avuta la prima rilevazione sull’affluenza alle urne: a RAGUSA i votanti sono stati 4.410 pari ad una percentuale del 7,71 %.

Sempre alle ore 12 a MODICA ha votato il 7,80 per cento del corpo elettorale nelle 51 sezioni elettorali.

Il dato percentuale è solo formale e indicativo e viene riportato solo per la cronaca, trattandosi di un referendum consultivo e che quindi non richiede il raggiungimento di alcun quorum per avere efficacia. Il referendum confermativo, così come lo è quello sul taglio del numero dei parlamentari, non prevede un quorum. Si conteggiano, dunque, i soli voti validi espressi dagli elettori, indipendentemente da quale sia la maggioranza degli aventi diritto. Un procedimento diverso rispetto al referendum abrogativo, con il quale si decide di abrogare una legge. Il confermativo, invece, non fa altro che decidere se confermare o meno una riforma già approvata in Parlamento senza la maggioranza qualificata dei due terzi.

Il prossimo dato sull’affluenza alle urne verrà comunicato alle ore 19. Si ricorda che si potrà votare per tutta la giornata di oggi fino alle 23 e domani lunedì 21 settembre, dalle ore 7 alle ore 15. ora fissata per la chiusura definitiva dei seggi.