Di Falco candidato sindaco a Vittoria. Aiello rompe col Pd

Di Falco candidato sindaco a Vittoria. Aiello rompe col Pd

La turbolenta domenica di passione politica a Vittoria si consuma tutta d’un fiato sui social, nuovo “agorà” dove si annunciano candidature, si sfaldano sodalizi, si rompono e si compongono alleanze. E così accade che proprio sui social viene lanciata la nuova candidatura ufficiale a sindaco per le amministrative del prossimo 4 ottobre: è quella di Salvatore Di Falco (foto), volto noto della politica vittoriese, già presidente del consiglio comunale di Vittoria ed ex presidente della Fiera Emaia. Sarà quasi certamente sostenuto da una lista civica. Dalla sua pagina ufficiale di Facebook, è lo stesso Di Falco ad annunciare la sua candidatura a sindaco con un breve post: “Buongiorno. Mi candido a sindaco di questa città. Altre parole o frasi sarebbero ipocrite. Ed a chi vorrà darmi la sua opinione gli chiedo solo di essere sincero. Lo sarò anche io”.

Intanto scompare dalla scena politica il neonato Movimento Civico creato dal docente universitario Gaetano Bonetta che puntava alla ‘grande coalizione’ per un governo di salute pubblico. Non c’erano le condizioni per andare avanti tra veti incrociati e fughe in avanti. Vento di tempesta tra il Pd e il candidato sindaco Francesco Aiello, con quest’ultimo che non ha gradito l’apertura ai grillini. Aiello sembra dunque intenzionato a correre da solo, a meno di ripensamenti e “ricuciture” dell’ultim’ora. Tutto questo in meno di 24 ore, e mancano ancora più di 3 mesi al voto. Ma questa, signore e signori, è la politica a Vittoria: imprevedibile e ruspante.