Il Pd torna a chiedere le dimissioni dell’assessore Aiello

Il Pd torna a chiedere le dimissioni dell’assessore Aiello

Il consiglio vota l’assestamento di bilancio e va in vacanza. Nel dibattito emerge ancora una volta il contrasto tra maggioranza e gruppi di opposizione con il Pd che ha chiesto, ancora una volta, le dimissioni dell’assessore Anna Maria Aiello (foto) e l’invio degli atti alla Procura della Corte dei conti, per quelle che sono ritenute “incongruenze” nel documento economico finanziario soprattutto rispetto ad alcune somme ritenute insufficienti per pagare il debito con l’Enel ed i consumi stimati di energia elettrica. Il sindaco da parte sua ha fatto notare che l’amministrazione deve ancora recuperare quasi 2 milioni per le spese di manutenzione dell’immobile dell’ex tribunale. Una somma che il Ministero della Giustizia non ha ancora versato ed è dovuta da tempo. Altra conferma è venuta dalla constatazione che solo la metà dei contribuenti paga Imu e Tasi ed a nulla sono valsi, almeno finora, gli sforzi dell’amministrazione di recuperare le somme dovute. Una sacca di evasione che dunque permane, alimentando il rischio dissesto che ancora aleggia su Palazzo S. Domenico.