Nove interventi per quasi 3 milioni di euro. Nei prossimi mesi i cantieri saranno aperti a Ragusa

Nove interventi per quasi 3 milioni di euro. Nei prossimi mesi i cantieri saranno aperti a Ragusa

Nove interventi per quasi 3 milioni di euro. Nei prossimi mesi i cantieri saranno aperti per dotare la città di servizi e strutture, in particolare sportive, attese da tempo. L’ufficio tecnico ha lavorato di concerto con l’assessore ai Lavori Pubblici Gianni Giuffrida (nella foto con il sindaco Peppe Cassì) che ha reso noti i vari progetti nel corso di una conferenza stampa. I primi interventi riguardano l’avvio della stagione estiva e quindi la frazione di Marina. Si comincerà con il rifacimento della segnaletica stradale orizzontale e verticale che costerà 40 mila euro. L’annoso problema delle docce dovrebbe poi essere risolto con una spesa di 1000 mila euro grazie alla realizzazione di una nuova condotta idrica che partirà da via delle Sirene ed arriverà al porto turistico. Turisti e villeggianti hanno infatti lamentato negli anni l’insufficiente pressione delle docce, derivante dal collegamento della condotta a quella delle utenze domestiche. Con il nuovo progetto le docce avranno una loro autonomia e venti di esse saranno sostituite grazie ad un’ulteriore spesa di 14 mila euro. Entro la prima settimana di giugno i tecnici completeranno l’intervento.

Importanti i progetti riguardanti il campo di rugby di via della Costituzione e il maneggio di contrada Selvaggio. L’impianto di rugby sarà rimesso praticamente a nuovo grazie al finanziamento regionale di un milione e mezzo di euro. Sarà rifatto il manto in sintetico, realizzata la copertura della tribuna e nuovo sarà la recinzione così come la palestra. Eliminare ma copertura in amianto del maneggio e dotare l’impianto di un nuovo tetto costerà 400 mila euro mentre 300 mila serviranno per le coperture delle tensostrutture del villaggio Gesuiti e di via delle Miniere. Anche la scuola Palazzello avrà una tensostruttura che costerà 270 mila euro. Lavori anche per l’adeguamento e la messa in sicurezza dei locali dell’ex istituto professionale di Piazza Carmine. In tema di sicurezza l’amministrazione interverrà su primo viadotto sulla Ragusa mare che versa in condizioni precarie grazie ad una spesa di 40 mila euro.