Nasce l’Ecomuseo Carat ed è subito polemica: l’opposizione contesta le scelte del sindaco Cassì

Nasce l’Ecomuseo Carat ed è subito polemica: l’opposizione contesta le scelte del sindaco Cassì

Nasce l’Ecomuseo Carat ed è subito polemica. In consiglio comunale la determina con la quale il sindaco Peppe Cassì ha nominato i componenti della nuova istituzione culturale è stata contestata dall’opposizione. Il comitato tecnico di Carat è formato da Carmelo Arezzo, Nuccio Iacono, Paola Schininà e Fabio Manenti. Il sindaco ha difeso le sue scelte: “Sono state fatte in modo trasparente, senza alcun aggancio politico, si tratta di personalità meritevoli e credo si tratti delle persone giuste per questo incarico”. Il Comitato Tecnico avrà il compito di redigere la relazione che illustra gli aspetti legati alla costituzione, all’avvio e gestione dell’Ecomuseo ed il relativo regolamento per la sua organizzazione e funzionamento. L’attività che svolgeranno i componenti dell’organismo tecnico sarà in forma volontaria e gratuita. “L’Ecomuseo – ha spiegato Giuseppe Nuccio Iacono (consulente e coordinatore della rete case museo della Memoria) – sarà l’espressione del territorio ragusano, reso fertile dalla millenaria storia, dalla antica cultura e dalla ricchissima tradizione. Un territorio morfologicamente variegato che è paesaggio e ambiente, impronta digitale di un mondo condiviso e declinato sotto diversi aspetti dai suoi uomini. E questo lo suggerisce già la radice greca del termine Eco-museo (Oikòs e Museîon, ossia Casa-ambiente). Territorio anche come segno di una grande creatività, di una forte qualità culturale, di una strabiliante capacità manuale. Un territorio connubio inscindibile tra uomo e ambiente destinato a germogliare nel futuro”. Il sindaco, nel dibattito in aula, ha assicurato che l’Ecomuseo avrà sue specifiche risorse. Da parte di Giovanni Gurrieri, M5S, sono stati sollevati dubbi sul cronoprogramma che non è stato allegato alla delibera ed inoltre il progetto, pur valido, on sembra essere sinergico con altri enti di promozione culturale sul territorio.