La giunta approva atto di indirizzo per assunzione a tempo determinato di vigili urbani stagionali

La giunta approva atto di indirizzo per assunzione a tempo determinato di vigili urbani stagionali

La giunta municipale, su proposta dell’assessore alla polizia locale e al personale Ciccio Barone (foto), ha approvato un atto di indirizzo per assunzione, a tempo determinato, attraverso l’utilizzo di un’apposita graduatoria che avrà validità triennale, di agenti di polizia locale. La graduatoria sarà formata sulla base dei soli titoli che saranno presentati dai candidati secondo i criteri fissati dal decreto dell’assessore regionale per gli enti locali del 3 febbraio 1992, modificato dal successivo decreto dell’assessore regionale per gli enti locali. L’assunzione a tempo determinato sarà fatta per la stagione estiva. Annualmente sarà determinato il numero di unità da assumere che per l’anno in corso sarà pari a 10 unità. Prevista inoltre una riserva di posti (pari al 20%) per i volontari in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta.

“Tra le priorità individuate nel programma dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Peppe Cassì – dichiara l’assessore al personale Barone – rientra proprio quella di prevedere già dall’avvio della prossima stagione estiva l’assunzione di agenti della polizia locale che opereranno a supporto del personale di ruolo del corpo, garantendo in tal modo una serie importanti attività a cominciare, ad esempio, ai servizi di controllo sulle spiagge e nei quartieri della città. In tale modo intendiamo dare delle risposte concrete ai cittadini che chiedono una sempre maggiore presenza sul territorio della polizia locale per contribuire al mantenimento della sicurezza e dell’ordine pubblico”. A questo atto della giunta municipale farà dunque seguito una determina dirigenziale per l’approvazione del bando in cui verranno dettagliatamente indicati i requisiti richiesti per potere essere inseriti nella predetta graduatoria, che avrà durata triennale, ed il termine per la presentazione delle istanze.