Quattro interventi infrastrutturali e 38 assunzioni: è la “road map” del sindaco di Ragusa Cassì

Quattro interventi infrastrutturali e 38 assunzioni: è la “road map” del sindaco di Ragusa Cassì

Quattro interventi infrastrutturali e 38 assunzioni. Il sindaco Peppe Cassì definisce la “road map” della sua amministrazione dopo l’approvazione del Bilancio e degli altri strumenti finanziari. In conferenza stampa insieme al suo vice Giovanna Licitra, ed agli altri assessori Giovanni Iacono, Francesco Barone, Gianni Giuffrida ed al presidente del consiglio comunale Fabrizio Ilardo, il sindaco è soddisfatto per il lavoro fatto in aula e per la possibilità che l’approvazione degli strumenti finanziari dà per potere programmare e realizzare quello che la giunta ritiene interventi prioritari.

La prima novità riguarda il personale perché il sindaco conferma che sarà avviato l’iter per l’assunzione di 38 unità di personale per gli uffici più scoperti a causa dei pensionamenti e della necessità di colmare i vuoti lasciati. Il sindaco ha poi posto le priorità nel campo nelle opere pubbliche. La prima opera sarà la rotatoria di ingresso al nuovo ospedale ed il completamento di riqualificazione di piazza del Popolo. Il primo riguarda la sicurezza e la viabilità, il secondo la vivibilità e la restituzione della piazza alla piena fruizione con l’obiettivo di rendere il centro storico sempre più attraente. In tema di vivibilità percorso preferenziale per le manutenzioni di strade e piazze, verde pubblico ed impianti sportivi. Per rispondere alla domanda di spazi per la cultura l’amministrazione nominerà un manager di alto profilo professionale che si occuperà di tutto il comparto. Si prevedeinoltre l’affitto dei locali dell’ex facoltà di Giurisprudenza di via Matteotti per farne il Polo della Cultura Giovanile. L’amministrazione pensa poi alla “rinascita” del teatro Concordia in una città che ha fame di spettacoli ma non ha spazi adeguati. Dice il sindaco: “Non sappiamo ancora quante risorse ci sono per la realizzazione di questo progetto sono ancora disponibili. Abbiamo avviato una interlocuzione con la Regione e stiamo facendo di tutto per non perdere i finanziamenti stanziati per questa opera”.