Raccolta differenziata e verde pubblico le priorità di Cassì

Il sindaco Peppe Cassì (foto) ha due priorità: si tratta di raccolta differenziata e verde pubblico, ovvero i primi due settori a cui mettere mano, visto che l’amministrazione ha individuato carenze oggettive. Il sindaco guarda avanti, vuole essere positivo e non intende perdersi in recriminazioni su quello che è stato o non è stato fatto dal suo predecessore. Sa che il consenso che la città ha dato attende delle risposte. La prima è nel settore della raccolta differenziata perché il sistema avviato ancora non funziona. Troppe utenze sono scoperte e soprattutto i condomini sono quelli che bisogna meglio organizzare. Cassì ha incontrato già i vertici della ditta Busso, che gestisce il servizio di raccolta e smalimento rifiuti, per concordare miglioramenti e aggiustamenti seguendo quello che sarà il suo metodo di lavoro. Dialogo, confronto, collaborazione. Anche nel settore manutenzioni , ed in particolare del verde pubblico, c’è un lavoro urgente da fare. Le strade sono invase da erbacce, aiuole e terreni abbandonati sono potenziale rischio di incendi soprattutt onelle zone residenziali. L’amministrazione deve reperire fondi ed uno dei problemi è l’individuazione delle fonti di finanziamento visto che il Bilancio è ancora da approvare. Cassì ci prova ed è stato subito sormontato da problemi grandi e piccoli.

Intanto il sindaco ha nominato i dirigenti dei vari uffici che supporteranno l’azione politica e si appresta ad «esordire» in consiglio comunale. La prima seduta si terrà infatti lunedì 16 alle 10. La seduta sarà presieduta dal consigliere più anziano per preferenze individuali, Mario Chiavola. L’ordine del giorno prevede sette punti, tra cui l’elezione del presidente e del suo vice. Sarà la maggioranza ad eleggere un proprio rappresentante forte dei 15 consiglieri su cui può contare. Si prevede anche che i tre consiglieri nominati assessori, Luigi Rabito, Giovanna Licitra e Raimonda Salamone, si dimettano per dare spazio ai primi tre dei non eletti.