Reddito d’emergenza a giugno e luglio nel decreto sostegni bis

Reddito d’emergenza a giugno e luglio nel decreto sostegni bis

Per il 2021 saranno riconosciute altre 2 quote di reddito di emergenza relative alle mensilità di giugno e luglio. E’ quanto si legge nella bozza del decreto sostegni bis che dovrebbe essere varato in settimana dal consiglio dei Ministri. Il provvedimento allunga la durata (marzo, aprile e maggio) del Rem previsto nel primo decreto sostegni. La domanda deve essere presentata all’Istituto nazionale della previdenza sociale (Inps) entro il 30 giugno 2021.

Estesi per i mesi da gennaio 2021 a maggio 2021 gli sgravi sugli affitti per le imprese e i professionisti con ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro, che abbiano registrato perdite, nonchè gli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti. Il decreto Sostegni bis estende la possibilità di usufruire di un credito d’imposta nella misura del 60% dell’ammontare mensile del canone di locazione di immobili a uso non abitativo e del 30% dell’ammontare mensile dei canoni per affitto d’azienda. L’agevolazione spetta ai soggetti con un volume di ricavi e compensi nell’anno 2019 fino a 10 milioni di euro e che abbiano registrato un ammontare medio mensile del 2020 inferiore di almeno il 30% rispetto all’ammontare medio mensile del 2019. Si tratta dei beneficiari dei contributi a fondo perduto del primo decreto Sostegni.

Proroga fino al 31 maggio degli sgravi per gli affitti per strutture alberghiere, agrituristiche, agenzie di viaggio, tour operator e stabilimenti termali, indipendentemente dal volume di ricavi e compensi registrato nel periodo d’imposta precedente. Viene quindi estesa al mese di maggio la possibilità di usufruire di un credito d’imposta nella misura del 60 per cento dell’ammontare mensile del canone di locazione di immobili a uso non abitativo e del 50 per cento dell’ammontare mensile dei canoni per affitto d’azienda.

Per tutto il 2021 stop al pagamento del canone Rai per le strutture ricettive, bar e ristoranti. Viene prorogato al 30 settembre 2021 lo smart working nel settore privato. Slitta di altri 6 mesi la plastic tax che entrerà in vigore il primo gennaio 2022 e non più il primo luglio di quest’anno.