Le migliori offerte fibra per la connessione internet di casa

Le migliori offerte fibra per la connessione internet di casa

La pandemia covid ha determinato cambiamenti radicali delle abitudini del quotidiano, che hanno interessato tutti gli ambiti della società, accelerando soprattutto il processo di trasformazione digitale ormai in atto da diversi anni nel nostro paese, così come nella maggior parte del mondo.
Naturalmente, la diffusione dello smart working e della didattica a distanza, richiedono il supporto di un’infrastruttura di connessione adeguata, in grado di garantire prestazioni elevate. Allo stesso modo, l’aumento della richiesta di servizi di video streaming e il boom del commercio elettronico necessitano di un’ampiezza di banda che permetta di affrontare nel modo migliore ogni genere di attività del quotidiano, senza risentire delle nuove dinamiche determinate dall’emergenza sanitaria.

Allo stesso modo, è importante che l’aumento del traffico determinato da questo particolare momento si traduca nell’adozione di soluzioni sostenibili come la fibra ottica, una risorsa in grado di assicurare standard adeguati alle nuove necessità di oggi. Lo sviluppo delle tecnologie digitali, infatti, è strettamente legato alla cultura green, riscontrando una maggiore attenzione da parte di famiglie e imprese che hanno a cuore l’impatto che le proprie scelte hanno sull’ambiente.

Le offerte green per la connessione internet e l’energia in casa
Tra i player italiani da sempre attenti alla sostenibilità ambientale, è possibile annoverare Sorgenia, che per quanto riguarda la connessione ad internet, mette a disposizione delle offerte fibra per la casa che siano al tempo stesso green e convenienti. Con Sorgenia, infatti, è possibile usufruire di una connessione di ultima generazione più sostenibile. Infatti, la tecnologia in fibra ottica si basa su un filamento di fibra di vetro, senza ricorrere agli inquinanti cavi in rame. Questo, unito alla connessione di tipo FTTH, in grado di portare la fibra fino all’interno dell’abitazione, permette di ridurre l’impatto ambientale e di ottenere performance fino a 1 Gigabit al secondo per la navigazione.
La connessione internet in fibra, quindi, si integra perfettamente con una fornitura di energia proveniente da fonti rinnovabili, coniugando la cultura green con l’innovazione tecnologica. Entrambi gli aspetti sono strettamente legati, in quanto è essenziale favorire la diffusione dei servizi digitali per ridurre le emissioni inquinanti, assicurandoci anche che l’energia che consumiamo sia pulita.

I vantaggi delle connessioni in fibra Ftth
Le connessioni in fibra ottica non sono tutte uguali, infatti esistono diverse tecnologie disponibili nel nostro Paese, ognuna delle quali offre prestazioni differenti. Una delle più comuni è la fibra Fttc, un compromesso che si basa sull’utilizzo di infrastrutture solo in parte in fibra ottica. In questo caso, infatti, il cavo in fibra ottica arriva fino all’armadio di distribuzione situato in genere nei pressi dell’abitazione, dopodiché, l’ultimo tratto viene concluso con il normale cavo di rame, arrivando di fatto fino alla nostra casa come avviene per le tradizionali connessioni Adsl. Naturalmente, tale configurazione presenta dei limiti, dovuti proprio alla parte in rame, che non permette di raggiungere il massimo delle performance, sia per quanto riguarda la velocità di navigazione, sia per la stabilità del segnale; ovviamente anche il numero di dispositivi che possono essere connessi contemporaneamente alla rete ne risente. In media, la velocità di download della fibra Fttc può raggiungere i 200 Megabit al secondo, mentre con la fibra Ftth le prestazioni arrivano fino a 1.000 Megabit al secondo, quindi nettamente superiori. Questa soluzione prevede che l’intera linea sia in fibra ottica, bypassando completamente i cavi in rame.

I vantaggi della fibra Ftth sono numerosi, infatti questa connessione assicura maggiore efficienza, performance più elevate e una latenza minima. Ciò consente di supportare servizi e funzionalità particolari, come lo smart working, appunto, la telemedicina, la domotica residenziale, il gaming online, lo streaming e la fruizione di contenuti in altissima definizione, agevolando l’adozione di servizi digitali, self e da remoto, quindi un minore impatto ambientale e uno stile di vita più green.
Uno studio realizzato da Pricewaterhouse Cooper (PwC) sull’analisi del ciclo di vita della fibra riporta infatti che l’allacciamento ad una connessione in fibra ottica consente di risparmiare più di 300kg di emissioni di CO2 in atmosfera. Tale risultato si ottiene paragonando l’utilizzo della fibra ottica – dall’estrazione dei materiali fino allo smaltimento– a quello di altri materiali come il rame, utilizzato ad esempio per la fibra Fttc. Possiamo quindi affermare che la fibra ottica Ftth richiede meno energie e materie prime non solo nella fase di installazione, risultando più efficiente del rame anche una volta installata, permettendo un risparmio energetico (i cavi in rame devono infatti essere alimentati da energia elettrica, seppur poca) che varia tra il 40% e il 60%.