Covid: lento ritorno alla normalità non prima di Natale 2021

Covid: lento ritorno alla normalità non prima di Natale 2021

«Il ritorno alla normalità non avverrà prima di Natale 2021, e solo in alcune aree del mondo, a livello globale ci vorranno 4 anni»: è quanto ha dichiarato Anthony Fauci, capo della task force della Casa Bianca in riferimento alla pandemia da covid. Il super esperto non ha dubbi sulla sconfitta della pandemia. «Ce la faremo. E lo faremo grazie a una combinazione di vaccini sicuri ed efficaci e di politiche sanitarie adeguate», ha spiegato senza tuttavia fornire una chiara indicazione delle tempistiche.

«Dipende da una serie di fattori. Primo di tutti, il vaccino e la sua efficacia: lo avremo rapidamente e sarà distribuito nel corso del 2021. Quindi: se le persone continueranno a comportarsi in modo adeguato e saranno vaccinate, da qui a un anno cominceremo a esserne fuori. Magari non del tutto in tutto il mondo: questo non potrà accadere prima di quattro anni. Ma sì, ne saremo fuori», ha aggiunto. Non ci sono però garanzie. «Ci sono tanti vaccini in sperimentazione in tutto il mondo. E il fatto che stiano dimostrando di essere efficaci nell’indurre reazioni immunitarie mi permette di essere cautamente ottimista. Alla fine, uno sicuro ed efficace ci sarà. Quindi sì, spero che per il Natale 2021 potremo tornare a una qualche forma di normalità», ha confermato Fauci.

Per quanto riguarda l’Italia, il consigliere di Donald Trump invita a una «graduale riapertura». «Il vostro Paese è stato colpito duramente. E il banco di prova è ora. Man mano che l’economia riparte, bisogna che tutto sia fatto con grande sapienza. Quello che sta succedendo in Spagna, e per molti versi anche in Francia, è molto preoccupante. L’Italia deve fare attenzione. La ripartenza delle attività deve essere cauta e graduale», ha invitato.