I padroni dello sport mondiale: quando certi sportivi sembrano essere giunti da un altro pianeta!

I padroni dello sport mondiale: quando certi sportivi sembrano essere giunti da un altro pianeta!

Nello sport moderno in cui la preparazione fisica, le qualità tecniche e la preparazione mentale alla performance sono portate all’estremo, ci sono degli sportivi che sembrano essere giunti da un altro pianeta e che, nonostante la competizione sia sempre più spietata, riescono a fare ancora la differenza rispetto ai loro rivali. Messi e Ronaldo nel calcio, Federer nel tennis e LeBron James nel basket, continuano ad incantare gli appassionati di tutto il mondo ed a mettere in fila titoli e riconoscimenti, come pochissimi altri sono riusciti a fare nella storia dello sport.

Leo Messi e Cristiano Ronaldo
Nonostante negli ultimi anni il livello qualitativo del calcio si sia notevolmente innalzato, sia dal punto di vista meramente tecnico che da quello fisico, Messi e Ronaldo continuano a recitare il ruolo di protagonisti. Sono ormai dieci anni che i due dominano la scena del calcio mondiale e continuano a collezionare record su record: sono andate a loro, nello specifico cinque a testa, dieci delle ultime undici edizioni del Pallone d’Oro. Il loro regno è stato interrotto solo nell’ultima stagione da Luka Modrić che, grazie alla conquista della sua terza Champions League consecutiva ed alla finale mondiale conquistata con la sua Croazia, è riuscito nell’impresa di aggiudicarsi il premio individuale più ambito dai calciatori di tutto il mondo. Anche in questa stagione, Messi, con il suo Barcellona, e Ronaldo, nella sua nuova esperienza con la maglia della Juventus, sembrano essere destinati a darsi battaglia fino alla fine per la conquista del maggior numero di trofei possibile. Che si preferisca la classe di Messi all’esuberanza tecnica e fisica di Ronaldo, è impossibile non riconoscere che questi due campionissimi hanno segnato una generazione e che nella storia del calcio rimarrà per sempre una pagina dedicata alla rivalità tra il fenomeno portoghese e quello argentino. La stagione calcistica è ancora lunga ma siamo sicuri che i due campioni si daranno battaglia sino alla fine per portare le proprie squadre sul tetto d’Europa e per cercare di vincere quello che per entrambi sarebbe il sesto pallone d’oro, impresa mai riuscita a nessuno prima d’oggi.

Roger Federer
Per gli appassionati di tennis, Roger Federer è semplicemente “il Re”: un semidio sceso in terra per mostrare agli uomini cosa sia il tennis. Federer, a prescindere dai record personali che è riuscito a collezionare negli ultimi 15 anni, impressiona da sempre per la sua sublime tecnica di gioco e per la sua capacità di rimanere al top nonostante l’inesorabile incedere del tempo. Nelle ultime stagioni lo svizzero ha ovviamente dovuto limitare le sue apparizioni nel circuito per programmare al meglio la sua presenza nei tornei più importanti. Ciò non gli ha tuttavia impedito di dimostrare, nel caso in cui ce ne fosse ancora bisogno, che il giocatore più qualitativo della sua epoca, forse il più qualitativo di sempre, resta sempre lui. Nonostante nell’ultima edizione degli Australian Open Roger sia stato sconfitto dal giovanissimo Tsitsipas, astro nascente del tennis mondiale e probabile futuro numero al mondo, lo svizzero ha già dichiarato che, dopo alcuni anni di assenza, farà di tutto per recitare il ruolo di protagonista al prossimo Roland Garros. Al 12 di febbraio, secondo le scommesse sul tennis, i favoriti assoluti per la vittoria del torneo parigino sono senza ombra di dubbio Rafael Nadal e Novak Djokovic, rispettivamente a quota 2,00 e 2,80, ma siamo sicuri che il campione svizzero farà di tutto per portarsi a casa il suo secondo titolo in un Grande Slam sulla terra rossa, a distanza di dieci anni dal primo. La rivalità tra i tre tenori del tennis ha emozionato e tenuto con il fiato sospeso intere generazioni di tifosi e la speranza di tutti gli appassionati di questo fantastico sport è che i loro duelli possano continuare il più a lungo possibile.

LeBron James
Un altro fenomeno dello sport mondiale, riconosciuto come vera e propria icona sportiva globale, è sicuramente il cestista statunitense LeBron James. Considerato uno dei migliori giocatori di basket della storia, LeBron, nonostante i suoi 35 anni, continua a migliorare di stagione in stagione. Dotato di un fisico fuori dal comune, negli ultimi anni ha radicalmente modificato il proprio modo di giocare e la propria muscolatura, perdendo più di 10 kg di peso e riducendo al minimo la propria massa grassa. Dopo aver vinto tre titoli NBA con le maglie di Miami prima e di Cleveland poi, LeBron in questa stagione si è rimesso in gioco sposando la causa Los Angeles Lakers, nella speranza di riportare la franchigia californiana al successo Nba dopo anni di risultati fallimentari. La sensazione è che per vincere in quel di Los Angeles, data la spietata concorrenza ad Ovest, soprattutto quella dei Golden State Warriors, ci voglia moltissimo tempo, lavoro e tanti sacrifici. La grandezza di LeBron, tuttavia, sta proprio in questo: riuscire in imprese che la maggior parte delle persone ritiene impossibili o, comunque, estremamente difficili da realizzare. I tifosi dei Lakers, in ogni caso, dopo anni di depressione sperano che il nuovo ciclo targato LeBron possa finalmente riportare in alto il nome nella franchigia, nell’auspicio che quanto prima possano essere vissuti nuovamente i trionfi che hanno caratterizzato la loro storia recente sotto la guida di Kobe Bryant e Shaquille O’Neal.

Nella storia dello sport ci sono sempre stati dei campioni in grado di collezionare record su record e di far appassionare milioni di tifosi grazie al loro immenso talento. L’impressione, tuttavia, è che Messi, Ronaldo, Federer e LeBron James possano e debbano essere considerati tra gli atleti più forti e completi mai esistiti. Dal canto nostro non possiamo fare altro che ammirare le gesta di questi autentici fuoriclasse, nella speranza che il futuro ci possa regalare il privilegio di ammirare nuovamente atleti simili.