Bastona il gatto, condannato senza attenuanti a 4 mesi

Una bastonata al gatto costa una condanna di 4 mesi senza attenuanti (pena sospesa) ad un marittimo trapanese. Si ttratta della condanna finora più allta inflitta per maltrattamenti ad animali domestici. I vicini lo hanno denunciato testimoniando di aver visto l´uomo colpire l´animale ed il giudice monocratico presso il Tribunale di Trapani, Rossana Cicorella, ha riconosciuto le buone ragioni del gatto. Il giudice ha raddoppiato la pena richiesta dall’accusa che si era limitata a 2 mesi.

Un vicino ha testimoniato che aveva visto il marittimo colpire il gatto che si era accovacciato nella cesta del bucato appena lavato ma che, incurante ed inconsapevole di ciò, aveva depositato i suoi escrementi. Da qui la collera del padrone che con il mocio ha inferto un colpo alla testa del gatto per farlo andare via.