DIO ALLA RICERCA DELL’UOMO

DIO ALLA RICERCA DELL’UOMO

APPRENDIMENTO DI BASE: Questo è il tema biblico dominante: di fronte al male dilagante nel mondo, Dio risponde con un “Piano di Salvezza”, in grado di suscitare nell’uomo una “risposta di fede” che gli consenta di guardare al futuro con speranza. Attraverso la Bibbia Dio manifestando le sue opere salvifiche non solo si fa conoscere, ma consente all’uomo di conoscere se stesso e la sua natura di creatura debole.

APPROFONDIMENTO: Dio, creatore di tutte le cose, è instancabilmente alla ricerca dell’uomo che, a causa del peccato originale dei suoi progenitori, ha disubbidito a Dio infrangendo l’armonia degli inizi. È questo uno dei temi dominanti che attraversa le pagine della Bibbia: «La chiamata dell’uomo a Dio». Anche se gli scritti sono molteplici nel tempo e notevolmente diversificati nel genere letterario, il tema conduttore della Bibbia è unitario: di fronte al male che è alla radice del mondo e di fronte ad un peccato sempre più dilagante, Dio risponde con un “Piano di Salvezza”, in grado di suscitare nell’uomo una risposta di fede che gli consenta di guardare al futuro con speranza. Per questo, ogni pagina dell’Antico Testamento è pervasa dall’idea dell’alleanza che Dio instaura alternativamente con Adamo, con Noè, con Abramo, con Giacobbe, con Mosè e, infine, con tutto il popolo d’Israele. È una alleanza mediata dalla ‘Parola di Dio’, dalla quale ne scaturirà la “Legge” corrispondente, atta a manifestare la volontà di Dio. È attraverso la legge che Dio auspica il rispetto del patto di alleanza e l’impegno alla fedeltà, nella speranza di restituire all’uomo quello stato originale di santità perduto a causa della disubbidienza dei progenitori Adamo ed Eva, caduti nel peccato originale ai primordi dell’umanità .