Furti d’auto con la centralina elettronica per 200.000 euro

Furti d’auto con la centralina elettronica per 200.000 euro

Ladri d’auto in trasferta da Catania a Ragusa sono stati intercettati dalla squadra mobile che ha eseguito 3 ordinanze cautelari personali dell’obbligo di dimora nei confronti di altrettanti soggetti di origini catanesi di 45, 43 e 42 anni, tutti con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, in particolare, per l’appunto, furti di auto. Le ordinanze cautelari erano state emesse nei giorni scorsi dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Ragusa che aveva confermato i gravi indizi di colpevolezza raccolti dagli uffici investigativi, che avevano indagato su una serie furti di auto per un danno patrimoniale arrecato alle vittime di circa 200.000 euro. I numerosi furti denunciati avevano evidenziato un modus operandi univoco: i furti, commessi in vari comuni della Sicilia orientale, avvenivano sempre di notte e con l’utilizzo di una centralina elettronica che permetteva di decodificare i codici di accensione delle autovetture, consentendo di portarle via nel giro di 30 secondi.