Ripreso dalle telecamere l’assassino della 37enne a Vittoria

Ripreso dalle telecamere l’assassino della 37enne a Vittoria

Potrebbe già avere le ore contate l’assassino della 37enne albanese Brunilda Halla, uccisa a coltellate nei pressi di casa sua: l’uomo pare sia stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza, pubbliche e private, che costellano la zona dell’omicidio, nei pressi della trafficata via Firenze. In alcuni dei frame delle immagini in queste ore visionate dagli inquirenti, comparirebbe l’assassino, ma non è chiaro se la nitidezza delle immagini possa essere sufficiente a risalire all’identità. Pare inoltre che l’assassino abbia avuto l’accortezza di coprirsi parzialmente il volto, cercando di evitare le telecamere, pur non essendovi riuscito con tutte quante. Difficile al momento ipotizzare se si sia trattato di un delitto d’impeto o se tutto fosse stato pianificato nei minimi dettagli dall’assassino, magari seguendo i movimenti della donna, non a caso sorpresa mentre stava uscendo di casa. I carabinieri stanno vagliando diverse testimonianze. Tra le persone sentite anche il marito, connazionale della vittima, che, al momento del delitto, era al lavoro. Per lui un vero shock la morte violenta della moglie, che, al momento, resta senza movente. Nessun fermo è stato spiccato in queste ore, anche se da fonti vicine agli ambienti investigativi filtra l’ipotesi di una pista ben precisa che potrebbe presto portare all’identità dell’assassino, che, a quanto pare, si è portato con sé anche l’arma del delitto, non ancora trovata. La scena del crimine, sulla quale è stato effettuato un accurato sopralluogo, è stata subito transennata per preservare indizi ed elementi utili alle indagini (foto).