Donna solare e madre esemplare: chi ha ucciso Brunilda Halla?

Donna solare e madre esemplare: chi ha ucciso Brunilda Halla?

Una donna solare dalla vita specchiata che si divideva tra lavori saltuari e quelli casalinghi, una brava madre: la descrizione della 37enne Brunilda Halla stride con la brutta fine che ha fatto sull’uscio di casa sua, in via Tenente Alessandrello, angolo via Firenze. La donna, di origini albanesi, sposata e madre di 2 bambini, un maschio e una femmina, è stata accoltellata più volte con una certa violenza, a quanto pare proprio sotto gli occhi atterriti del figlioletto 11enne, anche se questa circostanza non viene confermata dagli inquirenti. Chi ha accoltellato la donna, quasi certamente un uomo molto probabilmente conosciuto dalla stessa vittima, che pare non abbia opposto resistenza, lo ha fatto con il preciso scopo di ucciderla. E difatti, quando sono scattati i soccorsi, per Brunilda Halla non c’era già niente da fare: il tempo della folle corsa in ambulanza verso l’ospedale Guzzardi era già priva di vita, a causa dell’entità delle ferite da taglio che hanno causato, tra l’altro, una copiosa perdita di sangue. Un delitto efferato compiuto in pieno giorno, intorno alle 14 di mercoledì, in una zona anche abbastanza trafficata della città, dal momento che la via Firenze funge da direttrice che attraversa in pratica tutta Vittoria. Eppure l’assassino è riuscito a dileguarsi, facendo perdere le proprie tracce, dopo aver lasciato la donna agonizzante in una pozza di sangue. Il magistrato di turno ha deciso di far eseguire l’autopsia sul corpo della vittima.