Barista lo esorta a indossare la mascherina e lui si vendica

Barista lo esorta a indossare la mascherina e lui si vendica

Un 43enne modicano era entrato nel bar tabaccheria Amore di piazza San Giovanni a Modica Alta senza indossare la mascherina di protezione dal covid e, all’invito del gestore a metterla subito, oppure a uscire dal locale, ne era nato un diverbio, con tanto di minacce. La cosa sembrava essere finita lì, ma invece il 43enne se l’era legata al dito, al punto da tornare nel bar a tarda ora per appiccare il fuoco alla saracinesca. Solo il tempestivo intervento di uno dei dipendenti aveva scongiurato danni maggiori. Quando sono arrivati i carabinieri, pochi minuti dopo l’attentato incendiario, l’uomo è stato individuato e fermato nei pressi del bar, dove forse si aggirava ancora per accertare l’entità dei danni causati dallo sconsiderato gesto, come ipotizzato dagli stessi militari dell’arma, che, a questo punto, hanno fatto scattare le manette ai polsi del 43enne, ora sottoposto agli arresti domiciliari. Numerosi gli attestati di solidarietà giunti al gestore del locale anche attraverso i social.