Una casa data alle fiamme per vendetta: 2 arresti a Ragusa

Due 43enni sono stati arrestati dalla squadra mobile di Ragusa. Le manette sono scattate a seguito dei gravi indizi di colpevolezza emersi a loro carico nel contesto delle serrate indagini immediatamente avviate la mattina dell’8 giugno scorso, allorquando nell’abitazione di una delle 2 persone arrestate scoppiò un incendio che per fortuna non causò feriti, in quanto subito domato. Gli investigatori hanno successivamente accertato che l’incendio doloso era stato appiccato per futili motivi legati a questioni personali. Il presunto autore, difatti, aveva voluto vendicarsi del suo rivale, di cui sono state accertate altre responsabilità, appiccando le fiamme, senza minimamente pensare al rischio causato all’incolumità pubblica. L’abitazione si trova difatti nel centro storico di Ragusa, in una stradina angusta dove insistono numerose altre abitazioni.