Sicurezza sul lavoro: 3 denunce e violazioni per 32.000 euro

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, unitamente ai militari della Stazione di Ragusa Ibla e alla Sezione Radiomobile della Compagnia di Ragusa, hanno effettuato accessi in alcuni cantieri e attività commerciali del capoluogo ibleo. Le operazioni di controllo e verifica sul rispetto delle vigenti normative in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro e legislazione sociale, si sono svolte tra il centro di Ragusa e il suo cuore barocco, Ibla, e hanno riguardato in totale 4 cantieri edili e un’attività di ristorazione. Interessanti i risultati conseguiti dall’Arma che complessivamente ha denunciato 3 soggetti e contestato violazioni, sia amministrative che penali, per un ammontare complessivo di circa 32.000 euro. Le irregolarità rilevate riguardano per la maggior parte le posizioni di 6 operai sorpresi a lavorare senza le previste coperture assicurative e i dovuti contributi versati dai datori di lavoro. La costante e attenta presenza delle pattuglie dell’Arma sul territorio ha permesso di sorprendere proprio un furgone carico di attrezzature e materiali edili con a bordo 2 soggetti stranieri che si stavano avviando al cantiere successivamente controllato ed entrambi sono risultati completamente irregolari alla luce delle vigenti normative che tutelano i lavoratori. Il responsabile di una pizzeria a Ragusa invece, oltre alla sanzione pecuniaria di 16.000 euro, si è visto sospendere l’attività fino alla regolarizzazione dei propri dipendenti.