Estremismo e terrorismo interno: perquisizioni a Ragusa

Ha coinvolto anche la provincia di Ragusa, con accertamenti e perquisizioni, l’articolata e complessa indagine svolta dalla Digos di Napoli e dalla Direzione centrale polizia di Prevenzione Servizio per il contrasto dell’estremismo e del terrorismo interno. 26 persone sono indagate per associazione sovversiva di matrice neonazista e suprematista. Nel dettaglio le perquisizioni hanno interessato le province di Napoli, Caserta, Avellino, Siena, Roma, Torino, Ragusa, Lecce e Ferrara, eseguite dai rispettivi uffici Digos e con la collaborazione del Servizio della Polizia postale e delle comunicazioni. Sono saltate fuori armi, munizioni, tute militari e altro, tutto posto sotto sequestro.