Estorsione ai danni di un panificatore, picchiato al rifiuto

Estorsione ai danni di un panificatore, picchiato al rifiuto

E’ finito in manette un 30enne pozzallese accusato di tentata estorsione aggravata, minacce, lesioni e danneggiamento ai danni del titolare di un panificio. L’arrestato aveva aggredito fisicamente la vittima, colpendola con uno sgabello e con un coltello, trovati all’interno del locale commerciale dai carabinieri che hanno eseguito l’arresto. L’uomo, prima di essere ammanettato, aveva anche devastato buona parte del panificio. La vittima è stata costretta a ricorrere a cure mediche, riportando diversi punti di sutura e 15 giorni di prognosi. L’estorsore si trova ora rinchiuso nel carcere di Ragusa.