Sequestro stabilimento balneare a Santa Croce: una denuncia

Sequestro stabilimento balneare a Santa Croce: una denuncia

Il personale militare della Capitaneria di porto di Pozzallo ha sequestrato, lungo il litorale del comune di Santa Croce Camerina, una struttura in fase di montaggio facente parte di uno stabilimento balneare. Secondo quanto accertato dai militari, i lavori sarebbero stati eseguiti con sostanziali difformità rispetto alle concessioni rilasciate. I militari hanno proceduto quindi al sequestro dell’intera struttura, atteso che la variante era priva del prescritto titolo autorizzativo da rilasciarsi a cura dell’Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana. E’ stato quindi denunciato all’autorità giudiziaria il titolare della struttura balneare.

Nei giorni scorsi i militari della Guardia costiera di Pozzallo hanno accertato abusi demaniali
marittimi anche su altra una struttura turistica in località Porto Ulisse, con consequenziale
deferimento del responsabile alla procura di Ragusa. Il Comandante della Capitaneria di porto di Pozzallo, Capitano di Fregata Donato Zito, assicura che tali controlli proseguiranno in tutto il litorale costiero anche nel corso dei prossimi giorni.