Clandestino libico senza documenti respinto alla frontiera

Clandestino libico senza documenti respinto alla frontiera

I carabinieri di Pozzallo hanno respinto un clandestino extracomunitario privo di documenti di riconoscimento. L’operazione dei militari dell’Arma è stata eseguita nel corso dei controlli di polizia di frontiera, svolti alla stazione passeggeri del porto di Pozzallo, allo sbarco dal catamarano proveniente da Malta. In tale contesto i militari accertavano che un cittadino di nazionalità libica, eludendo i controlli di polizia a Malta, si era imbarcato clandestinamente, nascondendosi nella parte sostante del carrello appendice di un tir ed all’insaputa del suo conducente. All’atto dell’arrivo a Pozzallo tentava di dileguarsi tra gli altri passeggeri e i veicoli appena sbarcati, cercando di raggiungere l’uscita dell’hub portuale con l’intenzione di entrare clandestinamente nel territorio nazionale. Immediatamente bloccato, fatti gli opportuni controlli, nella stessa serata è stato affidato al comandante del catamarano affinché lo riportasse in Malta per essere consegnato a quella Autorità di Polizia.