Cala il numero di vaccinazioni in Sicilia: rifiutato AstraZeneca

Cala il numero di vaccinazioni in Sicilia: rifiutato AstraZeneca

Cala il numero delle vaccinazioni in Sicilia, provincia di Ragusa compresa. L’obiettivo di 50.000 inoculazioni al giorno fissato dal commissario per l’emergenza nazionale Francesco Paolo Figluolo si allontana. In Sicilia, in controtendenza al dato nazionale, le vaccinazioni nella settimana pasquale sono scese da 20.000 a 15.000 al giorno e questo fa emergere una serpeggiante paura dei vaccini, in particolare AstraZeneca, soprattutto tra il personale della scuola e i 70enni. Le dosi della casa anglo svedese arrivate negli ultimi giorni sono oltre 105.000 ma i cittadini che rinunciano negli 8 centri vaccinali siciliani crescono.

Pesano le notizie che rimbalzano a livello europeo dopo che l’Olanda ha deciso di bloccare le vaccinazioni con le dosi del siero di Oxford forse fino a domani in attesa di nuove valutazioni a causa di alcune morti sospette provocate forse dal vaccino e che hanno portato a diversi casi di trombosi cerebrali. Mercoledì dovrebbero arrivare nell’Isola altre 100 mila dosi di Pfizer e si spera che l’ approvvigionamento consentirà di far ripartire a pieno regime l’8 aprile le prenotazioni per over 80 e delle persone fragili che nel frattempo nella settimana soprattutto in prossimità della Pasqua sono rimasti senza la possibilità di sottoporsi alla vaccinazione.