Un runner che corre anche dopo il coprifuoco è il basista dei furti?

Un runner che corre anche dopo il coprifuoco è il basista dei furti?

Potrebbe essere un “misterioso” runner che corre per le campagne di Modica anche dopo il coprifuoco che scatta alle 22 il probabile basista dei furti che si sono intensificati specialmente nelle contrade Tre Casucce, Santa Zagaria e Torre Rodosta. Sarebbero stati alcuni residenti di ronda a fermare il runner, chiedendogli come mai corresse a quell’ora, nonostante il coprifuoco. Lo “sportivo” si sarebbe invece allontanato senza dare spiegazioni, infilandosi in una stradina secondaria da cui poco dopo è saltato fuori a bordo di un’auto con all’interno altre 3 persone. Una circostanza che ha allarmato non poco i residenti, che, a quanto pare, avrebbero annotato il numero di targa.

Un’abitazione della zona è stata oggetto di furto con scasso mentre i proprietari erano assenti: i ladri si sono portati via bigiotteria e poco contante, mentre hanno desistito dal rubare anche l’auto parcheggiata all’esterno, dopo essersi visti scoperti dal vicino di casa che aveva a sua volta avvisato il proprietario, cui era già giunta anche la segnalazione dell’allarme anti intrusione. Altri furti e tentati furti sono stati segnalati in poco tempo sempre nelle stesse zone rurali modicane.