Attività estrattiva abusiva e gestione illecita di rifiuti a Comiso

Attività estrattiva abusiva e gestione illecita di rifiuti a Comiso

Oltre 28.600 metri quadrati di terreni, tra comunali e privati, sono strati sequestrati dai carabinieri in territorio di Comiso. I militari hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo a carico di 2 amministratori delegati di altrettante società del ramo lapideo ritenuti responsabili di omessa comunicazione di inizio attività estrattiva mineraria e attività di gestione rifiuti non autorizzata.

Secondo gli investigatori, sarebbero stati prelevati senza alcuna autorizzazione almeno 10.000 metri cubi di materiale lapideo. Dopo aver sequestrato l’area, denunciato 3 persone e sequestrato diversi mezzi, da ulteriori indagini è emerso che gli indagati avevano esercitato l’attività di estrazione abusiva anche su altri lotti di terreni privati o comunali, per un totale di oltre 28.600 metri quadrati.