Picchiò a morte la madre in un accesso d’ira: condanna a 6 anni

Picchiò a morte la madre in un accesso d’ira: condanna a 6 anni

E’ stato condannato alla pena di 6 anni e 8 mesi di reclusione, con il rito abbreviato, l’imputato accusato di aver ucciso la madre in un accesso d’ira. I fatti si verificarono nell’aprile 2019, quando il 49enne picchiò l’anziana donna al punto da ridurla in coma. Poi il successivo decesso. Le cause del violento e fatale episodio erano riconducibili al fatto che l’uomo, rimasto chiuso fuori sul terrazzo di casa, aveva ripetutamente bussato per farsi aprire dalla madre, che, evidentemente, non aveva sentito nulla. L’uomo, dopo essere riuscito ad entrare in casa, in preda all’ira cominciò a picchiare la donna. Quando la vittima fu trasportata in ospedale, le sue condizioni erano già critiche.