La pistola in camera da letto: condanna a 2 anni per un 48enne

La pistola in camera da letto: condanna a 2 anni per un 48enne

Teneva una pistola a tamburo non dichiarata in camera da letto: doveva rispondere di questo ed altri reati un 48enne originario di Vittoria ma residente ad Acate e ora condannato a 2 anni di reclusione e 2.800 euro di multa. La sentenza è stata emessa dal giudice per le udienze preliminari del tribunale di Ragusa al termine del processo con il rito abbreviato. L’uomo era stato arrestato nel giugno dell’anno scorso dai carabinieri. Secondo l’accusa l’imputato nascondeva in camera da letto una pistola a tamburo e cartucce. All’uomo è stato contestato anche il furto aggravato poiché all’interno dell’abitazione aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica. La condanna è arrivata dunque per detenzione abusiva di arma clandestina e 4 cartucce, per furto di energia elettrica e ricettazione di sei griglie metalliche trovate all’esterno della casa e risultate provento di un furto ai danni del comune di Acate.