Aggressione a S. Croce Camerina: intervengono i carabinieri

Aggressione a S. Croce Camerina: intervengono i carabinieri

I carabinieri sono intervenuti per un’aggressione a Santa Croce Camerina al termine di cui un tunisino di 21 anni è stato trovato a terra, sanguinante, con una vistosa ferita al collo. Il giovane, soccorso dai militari, prima di perdere coscienza ha indicato il suo aggressore, un connazionale di 22 anni il quale lo aveva colpito per futili motivi alla testa con una bottiglia di vetro, provocandogli molteplici ferite da taglio al collo e al volto. La vittima è stata trasportata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa, dove si trova attualmente ricoverato sotto osservazione, ma non in pericolo di vita. Le immediate ed ininterrotte ricerche dei militari hanno infine consentito di individuare ed arrestare il responsabile dell’aggressione.