Vandali e furto in una scuola a Vittoria: interviene il ministro

Vandali e furto in una scuola a Vittoria: interviene il ministro

Ha provocato la reazione ferma del ministro dell’istruzione Lucia Azzolina l’atto vandalico con furto ai danni della scuola Portella della Ginestra in pieno giorno. Nel pomeriggio di venerdì, difatti, gli ignoti vandali hanno appiccato il fuoco ad una finestra dell’auditorium, poi hanno scardinato la porta del laboratorio linguistico e hanno rubato un computer portatile, utilizzato per la formazione degli studenti. Il tutto è avvenuto mentre gli insegnanti e gli alunni si preparavano a partecipare alla manifestazione #PalermoChiamaItalia, l’iniziativa dedicata alla memoria delle stragi di Capaci e di via D’Amelio, organizzata ogni anno dal Ministero dell’Istruzione e dalla Fondazione Falcone. Non è la prima volta, purtroppo, che la scuola Portella della Ginestra è vittima di questi attacchi. Solo in questo anno scolastico ben 7 volte è stata saccheggiata.

“Il gesto riprovevole e vile non fermerà la scuola e l’attività svolta dal plesso scolastico – ha dichiarato il ministro Azzolina – e risulta quantomeno singolare come tale atto si sia verificato alla vigilia di importati ricorrenze per la terra di Sicilia come quella del 23 maggio. La risposta dello Stato rimane ferma e decisa – ha concluso il ministro – nessuno potrà fermare l’attività educativa della scuola”. Dello stesso tenore la linea della commissione straordinaria che regge le sorti del comune di Vittoria.