Chiesti 10 anni per il vittoriese che travolse e uccise i 2 cuginetti

Chiesti 10 anni per il vittoriese che travolse e uccise i 2 cuginetti

Sarà emessa il 26 maggio la sentenza a carico dell’uomo che alla guida di un suv travolse e uccise quella drammatica sera dell’11 luglio del 2019 i 2 cuginetti 11enni di Vittoria, Simone e Alessio D’Antonio. Per l’imputato, che deve rispondere di duplice omicidio stradale aggravato dall’alterazione psicofisica dovuta all’utilizzo di sostanze alcoliche e stupefacenti, la pubblica accusa ha chiesto 10 anni di reclusione, ovvero il massimo della pena considerando la scelta del rito abbreviato che comporta, in caso di condanna, la riduzione di un terzo della pena. Presenti in aula anche le parti offese, i genitori, e gli zii di Simone e Alessio D’Antonio. Il processo si celebra con le dovute cautele sanitarie a causa della pandemia da coronavirus, davanti al giudice delle udienze preliminari del tribunale di Ragusa, che aveva accolto la costituzione di parte civile avanzata da genitori, nonni e zii delle 2 piccole vittime.