Verità su Scicli: la commissione regionale antimafia non molla

Verità su Scicli: la commissione regionale antimafia non molla

La commissione regionale antimafia non molla. I riflettori sullo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose restano accesi ed avranno un seguito. Il presidente Claudio Fava ha reso noto che tutti i protagonisti di quella stagione saranno sentiti dai commissari. Si inizierà mercoledì 13 con l’audizione del maresciallo Sebastiano Furnò che nel corso del processo Eco parlò dell’interessamento dei servizi segreti per la vicenda e l’avvocato Bartolo Iacono che a più riprese intervenne per denunciare le presunte incongruenze del caso. A seguire saranno sentiti il prefetto Sebastiano Vardè che firmò il decreto di scioglimento del consiglio comunale, i componenti della commissione di accesso agli atti, i componenti della commissione prefettizia che resse le sorti del comune dopo lo scioglimento ed Angelino Alfano, allora ministro dell’Interno.